Ieri il politico Ahn Mink Seok del Partito Democratico della Corea ha dichiarato per la seconda volta che vorrebbe portare i BTS in concerto a Pyongyang, in Corea del Nord.

L'evento si terrebbe in concomitanza dell'anniversario della dichiarazione congiunta di Pyongyang, avvenuta lo scorso mese di settembre. Il parlamentare sudcoreano ha dichiarato di essersi rivolto alla Big Hit per capire se il calendario del gruppo possa permettere ai BTS di esibirsi in Corea del Nord.

L'agenzia ha risposto con un breve comunicato su "Sports Chosun": "In questo momento, non abbiamo niente da dichiarare riguardo questo concerto."

BTSnorthkorea 1.jpg

Nel caso il concerto venisse organizzato, questo si terrebbe al May Day Stadium, il più grande stadio del mondo, che ha una capacità di ben 150 mila spettatori. L'evento, oltre ai BTS, prevederebbe la presenza anche di altri gruppi che al momento non sono stati specificati.

Le reazioni tra gli army sono state diverse, tra chi appoggia la proposta del concerto e chi afferma che l'immagine dei BTS non dovrebbe essere usata a scopo politico. Tra gli idol a essersi esibiti in Corea del Nord, non molti mesi fa toccò alle Red Velvet, primo gruppo femminile a esibirsi a Pyongyang dal 2003.

Joomla SEF URLs by Artio