SE HAI PROBLEMI CON LA RIPRODUZIONE DELLA MUSICA CLICCA QUI

Tra prime visioni e classici contemporanei, il Florence Korea Film Fest, unico nel suo genere in Italia, presenta documentari, corti, film e ampie retrospettive sui principali protagonisti del cinema coreano contemporaneo.

 

Il Florence Korea Film Fest non si ferma dopo la cancellazione di marzo dovuta all’emergenza sanitaria torna con una doppia formula. La 18esima edizione si svolgerà infatti nella sua forma classica, come di consueto in sala a La Compagnia e, per la prima volta, anche online nella sala virtuale di Più Compagnia grazie alla collaborazione con MYmovies.it.

 

L’intera gamma dei generi. Dalla commedia all’action movie, passando per il melodramma fino all’horror e al dramma sociale. Grandi interpreti, storie emozionanti e tutta la bellezza di una cinematografia che sta vivendo un anno di grande riconoscimento internazionale. Uno sguardo a tutto tondo su una società in continua evoluzione raccontata con passione dai suoi grandi registri attraverso un linguaggio che ci accomuna tutti: il cinema.

 

restmb_idxmake_amp.jpg

 

L’ospite d’onore della 18esima edizione, l’acclamato attore Cho Jin-woong, sarà virtualmente presente grazie a una lunga intervista che in cui racconta della sua incredibile carriera e della grande passione per il mestiere dell’attore. Il suo intervento si aggiunge come corredo alla selezione di film che compongono la retrospettiva a lui dedicata.

 

Cho Jin-woong è anche protagonista del film di apertura “Black Money” del Maestro Chung Ji-Young. I film di maggior successo degli ultimi mesi in patria sono presentati nella sezione principale, Orizzonti Coreani, mentre Independent Korea offre una panoramica dei lavori più interessanti di autori emergenti. Due i focus di quest’anno: K-History dedicato alla storia del Paese e K-Doc con una selezione di documentari.

 

5edc3c92-93d9-4df5-91c5-8fee1fd63a2f.jpg

 

Parasite” è in programma come evento fuori concorso: una opportunità per vedere, o rivedere, sul grande schermo il film entrato nella storia del cinema. Si chiude con il grande ritorno di Lee Young-Ae, già protagonista di “Lady Vendetta” di Park Chan-Wook, con il thriller “Bring Me Home” di Kim Seung-Woo.

Il primo film non in lingua inglese a vincere l'Oscar più ambito, quello di "Miglior Film", è sudcoreano.

 

Nella scorsa notte, "Parasite" di Bong JoonHo è stato premiato con quattro statuette: oltre all'Oscar per il miglior film, arriva anche il premio come miglior regista, migliore sceneggiatura originale e il miglior film internazionale.

 

La black comedy racconta la storia della povera famiglia Kim, che riesce a farsi assumere in blocco nella casa della ricca famiglia Park, che sarà luogo di sconvolgenti scoperte.

 

parasite-oscar-2020-1.jpg

 

La vittoria agli Oscar chiude un anno straordinario per "Parasite". Nel 2019, è diventato il primo film sudcoreano a vincere la Palma d'oro al Festival di Cannes, per poi trionfare ai BAFTA e ai Golden Globe, oltre ai numerosi altri riconoscimenti ottenuti in tutto il mondo.

 

“Il cinema coreano ha una lunga storia. Ci sono molti maestri che devono ancora essere presentati al pubblico occidentale", ha detto Bong JoonHo. "Sarebbe bello se le persone si interessassero di più al cinema coreano dopo i miei successi."

 

Il mese scorso il regista ha annunciato di essere al lavoro con il regista Adam McKay all'adattamento per una serie televisiva HBO di sei ore. Il regista ha dichiarato che questo progetto gli consentirà di raccontare "storie nascoste" che non è stato in grado di rappresentare sul grande schermo a causa della durata del film. Non è ancora chiaro se il nuovo progetto sarà in inglese o coreano.

Gli amici di Choi Woo Shik hanno voluto esprimere il loro sostegno per la storica vittoria ai SAG Awards di Choi Woo Shik con il film Parasite.

 

La cerimonia di premiazione degli Screen Actors Guild Awards (SAG) ha fatto entrare "Parasite" nella storia, che è diventato il primo film in lingua straniera a vincere il premio per la performance del cast. Choi Woo Shik era presente all'evento insieme al regista Bong Joon Ho, e agli attori Song Kang Ho , Lee Sun Gyun , Park So Dam e Lee Jung Eun: tutto il cast ha ricevuto una standing ovation dagli attori presenti alla premiazione.

 

gettyimages-1194805445_0.jpg

 

V dei BTS ha condiviso su twitter due video di lui e Choi Woo Shik in California. Nel primo la dedica è "Congratulazioni, Woo Shik, per il Premio SAG". Con l'altro video, ha scritto: "È difficile credere che questa persona sia quella persona alla cerimonia di premiazione".

 

Park Seo Joon ha pubblicato su Instagram una foto di Choi Woo Shik mentre riceve il premio (con una sequenza di divertenti primi piani sul suo volto) e ha scritto: "Sei forte, Choi Woo Shik".

 

Park Hyung Sik ha pubblicato una foto simile e ha scritto, "Choi Woo Shik per sempre".

 

82901011_130749011350379_6290051252526667773_n.jpg

 

Il rapper Peakboy ha pubblicato la stessa serie di foto di Park Seo Joon e ha scritto: “Kya, congratulazioni. Il nostro Woo Shik è così bello. "(Park Seo Joon ha commentato il post "Perché mi stai copiando?")

 

Kim Taehyung, Choi Woo Shik, Park Seo Joon, Peakboy e Park Hyung Sik (che è attualmente nell'esercito) fanno parte di un gruppo di amici chiamato "Wooga Crew" e spesso condividono foto dei loro momenti insieme.

 

L'acclamato film di Bong Joon Ho "Parasite" ha superato gli 11 milioni di dollari di incassi al botteghino in Nord America, diventando il film in lingua straniera con il maggior incasso dell'anno nella regione.

 

Il film, vincitore della Palma d'oro all'ultimo Festival del Cinema di Cannes a maggio, è uscito nei cinema negli Stati Uniti e in Canada l'11 ottobre scorso. Secondo quanto riportano 'Box Office Mojo' e 'Variety', ad oggi, 11 novembre, "Parasite" ha incassato la cifra record di 11,28 milioni di dollari nel Nord America.

 

Il film straniero che in precedenza aveva ottenuto il maggior incasso in Nord America durante il 2019 era "No Manches Frida 2", uscito negli Stati Uniti a marzo e ha capace di raggiungere i 9,27 milioni di dollari di incassi al botteghino .

 

2f6f148d-567e-4b58-8cfb-90b94f3b5dea-parasite-Keon-kyo_Yeo-jeong_Jo_in_Parasite_rgb.jpg

 

Inoltre, "Parasite" è adesso il film coreano con maggiori in cassi in Nord America, superando "D-War" di Shim Hyung Rae, che aveva detenuto questo record per dodici anni, dal momento che era uscito nel 2007.

 

Dal momento che il film è sempre più acclamato dal pubblico e dalla critica, molti si chiedono se "Parasite" riuscirà a competere, e magari a vincere, una statuetta agli Academy Awards del prossimo anno.

Joomla SEF URLs by Artio