La storia dei WANNA ONE è giunta al suo epilogo.

Dato che il contratto che legava insieme i membri del gruppo è scaduto lo scorso 31 dicembre, gli undici ragazzi hanno tenuto una serie di concerti intitolata "Together" per salutare al meglio i loro fan. L'ultimo dei concerti finali si è tenuto ieri al Gocheok Sky Dome di Seul.

L'ultima apparizione in gruppo dei WANNA ONE è stata ricca di emozioni ed è stato difficile, sia per i WANNABLE che per gli stessi membri del gruppo, trattenere le lacrime al momento dei saluti finali.

wanna-one-ending 1.jpg

Sul profilo ufficiale del gruppo sono state pubblicate quattro foto accompagnate dal messaggio:

"Salutiamo i WANNABLES come se fosse la prima volta. 'Due, tre! All I Wanna Do, Wanna One! Fino a qui siamo stati gli Wanna One. Vi abbiamo voluto tanto bene. Ogni passo degli Wanna One resterà nella storia."

Auguriamo buona fortuna a tutti gli undici ragazzi che da oggi ricominceranno nuovi percorsi o torneranno ai loro gruppi di appartenenza prima che nascessero gli WANNA ONE.

Grazie di tutto!

wanna-one-ending 2.jpg

wanna-one-ending 3.jpg

Nonostante i suoi 25 anni, IU è già considerata come una cantante di grande esperienza (vanta già 10 anni di carriera) e, grazie al suo talento, gode di ampia stima da parte dei colleghi.

Una di questi è Kim Chung Ha, una delle rivelazioni di questo 2018. Durante un'intervista per il programma "Section TV" della MBC, Chung Ha ha raccontato la sua esperienza da guest star sul palco del concerto solista di IU.

chunghaiu 1.jpg

"È stato impressionante vedere come (IU) ha dominato la scena durante tutto il concerto. Ha ballato e corso per tutto il tempo ma la sua voce non ha avuto alcun cedimento" - ha dichiarato Chung Ha - "Ji Eun è il mio modello e spero proprio di diventare come lei".

Dopo qualche giorno di polemiche tra la RBW e i MOOMOO, l'agenzia ha concesso ai fan del gruppo di poter votare riguardo la data del prossimo concerto.

I fan avevano infatti chiesto all'agenzia un rinvio della data del concerto di fine anno "4 Seasons F/W" a data da destinarsi, pensando al bene delle quattro ragazze, reduci da un'annata di grandi fatiche.

mamamooconcert 1.jpg

La RBW ha risposto alla richiesta dei fan, che minacciavano di boicottare il concerto e tutto il merchandising connesso ad esso, proponendo di mettere ai voti l'organizzazione del concerto. Se vinceranno i sì, il concerto si farà, se vinceranno i no, il concerto verrà annullato.

"Crediamo che non abbia il minimo senso fare un concerto al quale i fan non verrebbero perché del tutto contrari alla sua organizzazione. Ci prenderemo le nostre responsabilità e faremo in modo di evitare ogni altro tipo di disaccordi simili", ha comunicato la RBW. Le votazioni termineranno allo scadere della giornata di oggi.

I BTS potrebbero diventare alfieri nel processo di pacificazione tra Corea del Sud e Corea del Nord tramite un concerto nel paese di Kim Jong Un.

Lo scorso 7 novembre, il politico Ahn Min Seok è apparso sulla trasmissione televisiva "Jung Joon Hee’s Ultimate Current Affairs" sulla KBS1 e in qualità di nuovo presidente del Comitato di Scambio Culturale e Sportivo tra le due Coree creato a settembre, ha rivelato che l'auspicio dell'ente è quello di poter permettere ai BTS di esibirsi dal vivo in Corea del Nord il prossimo anno.

"Prima di tutto, il nostro comitato speciale proverà a portare i BTS a Pyeongyang" ha dichiarato Ahn.

ahn min seok.jpg

Quando gli è stato chiesto quali sono le possibilità effettive che il gruppo della Big Hit possa davvero fare un concerto nel Nord, il politico ha risposto: "Dobbiamo instaurare tutte le relazioni. Gli unici scambi possibili tra le due Coree sono quello culturale, sportivo e artistico. Penso che, guardando la questione a livello globale, è un dovere ed un compito nazionale per entrambi i paesi riunire le loro forze e lavorare duramente perché vengano tolte le sanzioni."

"Prego allora tutti di sostenere i nostri sforzi per organizzare un concerto dei BTS a Pyongyang".

Pagina 1 di 5
Joomla SEF URLs by Artio