Non è certo la prima volta che l’apertura della vendita dei biglietti per un concerto genera aspettative, caos, e un malfunzionamento generale delle piattaforme di ticketing a causa dell’eccessiva richiesta: è successo anche per gli Ateez, band sudcoreana che ha debuttato nell’ottobre 2018 con il primo EP “Treasure Ep1: All to Zero”.

Conosciuti nel periodo pre-debut con il nome di KQ Fellaz, dalla loro casa discografica KQ Entertainment, oggi gli Ateez sono tra i gruppi “rookies” più apprezzati a livello internazionale, come dimostrato dal tour recentemente annunciato. Gli 8 ragazzi sono tornati a gennaio con il loro secondo EP: “Treasure Ep.2: Zero to One”, esibendosi con la title track “Say my Name”. In seguito hanno annunciato le date del loro tour internazionale.

L’hanno chiamato “The Expedition Tour” e avrà inizio il 15 marzo con la prima data a Los Angeles, in California. Gli Ateez porteranno la loro musica in Texas, Illinois, Georgia e New York, prima di spostarsi in Europa.

ateeztour 1.jpg

Dopo Londra, Lisbona, Parigi, Berlino e Amsterdam arriverà anche il turno dell’Italia, con la data del 14 aprile a Milano, andata già completamente sold out a poche ore dall’inizio delle prevendite. Il gruppo si esibirà ai Magazzini Generali: Ciaotickets, la piattaforma online a cui è stata affidata la vendita dei biglietti, ha avuto non pochi problemi a gestire la mole di accessi e richieste dei fan degli Ateez, che si sono subito precipitati sul sito per accaparrarsi un biglietto.

Il tour proseguirà per tutto il mese di aprile con le date di Budapest, Stoccolma, Varsavia e Mosca.

Chi ci sarà il 14 aprile?

I BTS, ormai tra i fenomeni musicali più seguiti a livello internazionale, sono pronti a infrangere un nuovo record.

Questo mese il loro concert-film “BTS World Tour: Love Yourself in Seoul” sbarca nei cinema di tutto il mondo attraverso una proiezione-evento, proposta anche in Italia da UCI Cinemas. Il 26 gennaio sarà l’unica data in cui poter vivere in prima persona il film che ripercorre il concerto che si è svolto lo scorso agosto allo Stadio Olimpico di Seoul. Il film è già stato preannunciato come il più vasto evento cinematografico della storia, con circa 3800 cinema a ospitarlo in un totale di 95 paesi, dagli USA all’America Latina, dall’Africa fino in Europa.

btsfilm 1

Pathé Live possiede i diritti per il film e si è occupata di esportarlo all’estero, mentre in Italia è distribuito da QMI Stardust. In ben 15 paesi sarà inoltre visibile in ScreenX, tecnologia che consente un’esperienza del tutto unica e immersiva grazie a tre schermi e alla multi-proiezione. “BTS World Tour: Love Yourself in Seoul” non è il primo concert-film della band ad arrivare nei cinema: in precedenza già “Burn the Stage” era stato trasmesso nelle sale americane, aggiudicandosi un record di pubblico e di guadagni che ha superato anche i precedenti risultati del fenomeno One Direction.

I biglietti per il film in uscita il prossimo 26 gennaio sono andati a ruba anche in Italia, portando così all’aggiunta di altre proiezioni negli orari successivi ai primi proposti. Tutti i biglietti nelle sale delle nostre grandi città sono ormai esauriti. E voi, siete riusciti ad aggiudicarvi i vostri?

Non resta che attendere impazienti il 26 gennaio!

Link trailer: https://www.youtube.com/watch?v=reGuBd4KPBE

Link al sito ufficiale: https://loveyourselfinseoul.film/

Link al sito Uci Cinemas: https://www.ucicinemas.it/film/2018/bts-world-tour-love-yourself-in-seoul/

I Wanna One non parteciperanno all'ottava edizione dei Gaon Chart Music Awards in programma il prossimo 23 gennaio.

Lo ha dichiarato un comunicato della Swing Entertainment, specificando che il gruppo vincitore di PRODUCE 101 non potrà prendere parte alla rassegna organizzata da Gaon Chart perché impegnato nella preparazione dei loro concerti finali, che si terranno dal 24 al 27 gennaio a Seul.

wanna-one gaonchart cov.jpg

Il gruppo ha infatti terminato il suo contratto ed è in procinto di sciogliersi dopo queste ultime esibizioni dal vivo che si terranno alla fine di gennaio e porteranno il titolo di "Together". Ogni membro ha già deciso la strada da seguire dopo lo scioglimento, tra chi farà ritorno al suo gruppo di origine e chi debutterà con album solisti.

La presenza dei Wanna One ai Gaon Chart Music Awards poteva sembrare scontata, dal momento che il gruppo è stato protagonista di numerosi successi nel corso del 2018, da "I Promise You" a "Boomerang", fino a "Light" e "Spring Breeze", tutte canzoni che sono entrate nella celebre classifica musicale sudcoreana.

Nonostante i suoi 25 anni, IU è già considerata come una cantante di grande esperienza (vanta già 10 anni di carriera) e, grazie al suo talento, gode di ampia stima da parte dei colleghi.

Una di questi è Kim Chung Ha, una delle rivelazioni di questo 2018. Durante un'intervista per il programma "Section TV" della MBC, Chung Ha ha raccontato la sua esperienza da guest star sul palco del concerto solista di IU.

chunghaiu 1.jpg

"È stato impressionante vedere come (IU) ha dominato la scena durante tutto il concerto. Ha ballato e corso per tutto il tempo ma la sua voce non ha avuto alcun cedimento" - ha dichiarato Chung Ha - "Ji Eun è il mio modello e spero proprio di diventare come lei".

Pagina 1 di 7
Joomla SEF URLs by Artio